Salix Caprea (Salice delle Capre)

Discussioni su come attirare gli uccelli nel nostro birdgarden con mangiatoie, abbeveratoi, posatoi, nidi artificiali, ecc. + foto e video ivi realizzate

Salix Caprea (Salice delle Capre)

Messaggioda Simone83 » 25/02/2010, 11:48

Accogliendo positivamente l'idea di Alessandro (presa nel suo ultimo post "bacche e frutti per birdgardening") di aprire un post per ogni arbusto adatto o consigliabile per attirare volatili e, creare un ottimo ambiente naturale per la loro ecologia, apro il primo post riferito ad un Arbusto presente nel mio terreno, che credo ottimo per questa idea.

Raccolto in montagna quasi per caso, un po di anni fa oramai, delle piccolissime piantine di questo arbusto, il SALIX CAPREA o Salice delle Capre, e poi impiantato nel mio terreno perimetrale alla abitazione, è divenuta una delle piante che in questo periodo Febbraio-Aprile attira piu di ogni altra CINCE-CARDELLINI-LUI' ...E' un arbusto che fiorisce presto, gia adesso comincia a cacciare le infiorescenze e tra un mese che i piccoli frutti saranno pronti sarà presa d'assalto.
PS: Spero sia un post gradito, e qualora potrebbe non andare bene, o dovrebbe essere soggetto a modifiche, prego Alessandro di provvedere al tutto, grazie :ok:

Passo ad elencare i dettagli relativi ad essa:


Salix caprea 02.jpg
Salix caprea 02.jpg (77.1 KiB) Osservato 6355 volte


Salicaceae

Salix caprea L.
Sinonimi: S. hybrida Vill. S. ulmifolia Thuill S. praecox Salisb.

Nomi volgari : Salicone, Salice di montagna, Salice delle capre

Morfologia: Arbusto policormico (2-6 m) o piccolo albero (anche oltre 12 m), con corteccia abbastanza liscia da giovane, di colore grigio verdastro, in età avanzata grigia, grossolanamente fessurata longitudinalmente in placche romboidali.
Gemme con una sola perula, ad apice ricurvo verso l'esterno, di forma ogivale od ellittica e di color bruno rossastro.
Foglie alterne, con picciolo di 1-2 cm, ovali od ellittiche, acute, talora brevemente acuminate, a margine intero o, più frequentemente, irregolarmente dentellato, lunghe mediamente 5-8 cm, con pagina superiore verde opaca, glabra e un po' rugosa e pagina inferiore persistentemente pubescente e vellutata, di color verde salvia o biancastra, con nervature ben evidenti ed in rilievo; stipole per lo più presenti, non grandi e dentate. Le foglie spuntano di regola successivamente alla fioritura.

Fiori maschili numerosi in amenti di circa 2-4 cm densi, eretti, ovoidali, provvisti ciascuno di due stami, con antere giallo-oro ricche di polline. Fiori femminili in lunghi amenti (3-8 cm) di forma cilindrica, dapprima eretti, poi reflessi, con pistillo a ovario verde, a forma di ampollina. Come tutti i salici, il salicone è specie dioica, cioè porta fiori maschili e femminili su piante separate.
Frutti in piccole capsule allungate, di colore grigio-verde; seme piccolo e provvisto di pappo piumoso bianco.

Distribuzione - habitat - fioritura : Specie a larga distribuzione euroasiatica; manca nelle zone costiere mediterranee. In Italia è frequente in tutta l'area alpina ed appenninica, più raro in pianura padana, in Puglia e in Sicilia, assente in Sardegna. E' una specie pioniera molto rustica, che vegeta dalla pianura fino all'alta montagna (1600 m), costituente sia di formazioni riparie che di aree forestali (bordi e chiarie). Quando la si riscontra all'interno di boschi, è sicuro indice di una pregressa attività antropica (stalle, fienili, baite). Preferisce suoli freschi, solitamente argillosi, pur adattandosi anche a condizioni di moderata aridità. L'antesi è precoce: da fine febbraio ad aprile.

Note: Come per le altre specie del genere Salix , la corteccia del salicone fornisce, oltre a tannino, anche la salicina, da cui si ricava acido salicilico, ad azione tonica, antireumatica, febbrifuga, antifermentativa ed astringente. Dai giovani rami si usava, e ancora si usa, ricavare i vimini, da utilizzare come legacci in agricoltura o per confezionare ceste e stuoie. Occorre anche ricordare che i salici sono specie mellifere.

Allego ora un po di foto, e mi scuso per la scarsa qualità :D

Infiorescenze e frutti

Salix Caprea 2.jpg
Salix Caprea 2.jpg (50.98 KiB) Osservato 6280 volte


Salix Caprea 3.jpg
Salix Caprea 3.jpg (499.51 KiB) Osservato 6280 volte


Salix Caprea 4.jpg
Salix Caprea 4.jpg (80.02 KiB) Osservato 6280 volte


Due immagini della mia pianta (nella prima si può vedere sullo sfondo le mangiatoie e il capanno, tutto un po osceno ma funzionale :ok: )

Salix Caprea 5.jpg
Salix Caprea 5.jpg (181.09 KiB) Osservato 6280 volte


Salix Caprea 6.jpg
Salix Caprea 6.jpg (144.25 KiB) Osservato 6280 volte
Avatar utente
Simone83
Passero solitario
 
Messaggi: 249
Iscritto il: 16/10/2009, 20:29
Località: Castel di Ieri (AQ)



Re: Salix Caprea (Salice delle Capre)

Messaggioda piropiro » 25/02/2010, 18:13

Le infiorescenze si stanno formando in questi giorni e si presentano vellutate e argentate. Vengono raccolte qui in Carinzia per fare gli addobbi pasquali e dei tipici mazzetti insieme a rametti di bosso che vengono poi conservati come auspicio di buona stagione fino alla Pasqua successiva. Questo è quello che verrà poi bruciato appena mi regaleranno quello nuovo a Pasqua.
saluti a tutti
Allegati
gattici.png
gattici.png (218.52 KiB) Osservato 6344 volte
Avatar utente
piropiro
Aquila
 
Messaggi: 1987
Iscritto il: 02/01/2010, 15:17
Località: Carinzia


Archivio: Nidi (56)
Files: Schede (95)

Re: Salix Caprea (Salice delle Capre)

Messaggioda Alessandro Landi » 26/02/2010, 14:32

Ottimo Simone! ;)
io avevo in mente di mettere tutto nella stessa discussione ma pensando ci bene è meglio così, discussioni separate per ogni pianta, almeno tutti possono aggiungere le propie immagini ed esperienze sulla pianta in tema e tutto rimane più ordinato. :ok:

faccio solo un paio di raccomandazioni: inserire solo immagini propie, per utilizzare immagini di terzi servirebbe il consenso scritto (ma forse per i vecchi disegni non c'è questo problema :perplesso: ), ed eventualmente se il testo è stato preso da altre fonti di inserire il link della fonte

detto questo mi sà che questa pianta non la conoscevo propio :shock:
Avatar utente
Alessandro Landi
Amministratore
 
Messaggi: 4268
Iscritto il: 03/01/2009, 16:41
Località: Toscana


BY-2016: Punti (3)
Archivio: Nidi (31)
Files: Schede (30)

Re: Salix Caprea (Salice delle Capre)

Messaggioda sam » 26/02/2010, 18:27

Complimenti davvero Simone ottimo lavoro completo e dettagliato …
Sospettavo che tu fossi la reincarnazione di Charles Darwin ma adesso ne sono quasi sicuro …

Io conoscevo la pianta ,Mio nonno la chiamava la pianta dei topi per via delle infiorescenze pelose ed era solito fare sempre un mazzetto come quello della foto di Piropiro x regalarla a mia nonna

Pero devo confessare che non avevo considerato l’importanza, in effetti è tra le prime a fiorire, se non la prima in assoluto…
Rispetto per la vita
www.naturainappennino.it
Avatar utente
sam
Uccellin di bosco
 
Messaggi: 80
Iscritto il: 17/10/2009, 20:00
Località: San mommè PT



Re: Salix Caprea (Salice delle Capre)

Messaggioda cinciallegra bird » 02/03/2010, 14:44

Dalle mie parti (Alto Piemonte) ce nè sono molte e anche i miei nonni la chiamavano in maniera particolare: la pianta dei micetti. Forse perchè effettivamente l'infiorescenza al tatto è morbida come il pelo del gatto.
Vecchi ricordi!
Saluti
Patrizia
Avatar utente
cinciallegra bird
Passero solitario
 
Messaggi: 362
Iscritto il: 01/02/2010, 14:37



Cardellino (sul salice delle capre)

Messaggioda Simone83 » 31/03/2010, 17:09

Ecco uno dei 15 cardellini che ho contato stamane e che stanno divorando tutti i frutti del salice che tempo fa, misi nel forum per quanto riguarda le piante da bird gardening. In questo periodo comincia a fiorire e viene presa dassalto letteralmente, dalla mattina alla sera...questo è un semplice scatto spero gradito. Saluti a tutti Simone :ok:


versione HD http://i43.tinypic.com/6teomt.jpg

40D - 400mm - f7.1 - 1/500 - iso250 - monopiede - (nascosto in bagno :ghgh: )
Allegati
bassa-riso.jpg
bassa-riso.jpg (193.66 KiB) Osservato 6083 volte
Avatar utente
Simone83
Passero solitario
 
Messaggi: 249
Iscritto il: 16/10/2009, 20:29
Località: Castel di Ieri (AQ)



Re: Cardellino (sul salice delle capre)

Messaggioda piropiro » 31/03/2010, 18:48

bellissima foto, invidio la capacità di poterle fare così definite! :ok:
Avatar utente
piropiro
Aquila
 
Messaggi: 1987
Iscritto il: 02/01/2010, 15:17
Località: Carinzia


Archivio: Nidi (56)
Files: Schede (95)

Re: Cardellino (sul salice delle capre)

Messaggioda Alessandro Landi » 31/03/2010, 21:10

bellissima foto, ottima composizione e luce, oltre alla bellezza e nitidezza del Cardellino che come si suol dire "esce dallo scermo" :ok:
se puoi metti qualche foto anche nella discussione del salice!
Avatar utente
Alessandro Landi
Amministratore
 
Messaggi: 4268
Iscritto il: 03/01/2009, 16:41
Località: Toscana


BY-2016: Punti (3)
Archivio: Nidi (31)
Files: Schede (30)

Re: Cardellino (sul salice delle capre)

Messaggioda stefano » 31/03/2010, 22:20

mi associo ai complimenti!!!

veramente bella e realitica, complimenti

Stefano
Avatar utente
stefano
Passero solitario
 
Messaggi: 250
Iscritto il: 24/01/2010, 22:31
Località: Osimo



Re: Cardellino (sul salice delle capre)

Messaggioda Simone83 » 31/03/2010, 23:08

Grazie per i commenti ragazzi...domani se riesco faccio un po di foto alla pianta con tutti i cardellini ke mangiano e la posto :D
Avatar utente
Simone83
Passero solitario
 
Messaggi: 249
Iscritto il: 16/10/2009, 20:29
Località: Castel di Ieri (AQ)



Re: Cardellino (sul salice delle capre)

Messaggioda cuarussa » 28/07/2013, 12:38

Simone83 ha scritto:Grazie per i commenti ragazzi...domani se riesco faccio un po di foto alla pianta con tutti i cardellini ke mangiano e la posto :D


Sono qui nel forum da poco tempo e leggo le esperienze degli iscritti con desiderio di imparare. Mi associo ai complimenti per le bellezza delle tue foto e per l'argomento interessante sul salix caprea, che conosco bene perché ne tenevo un arbusto in vaso sul davanzale quando vivevo in città... Qui in campagna,colline del Monferrato, non ne ho piantati in giardino ritenendoli troppo delicati per il terreno argilloso, riarso d'estate e soggetto al gelo invernale, ma ora voglio tentare dopo i tuoi suggerimenti :) Le tue piante sono notevoli, non immaginavo che il salix raggiungesse tali dimensioni e avesse la prerogativa di riuscire gradito agli uccellini, oltre che essere bello in sé, quando è fiorito in febbraio sembra che i suoi piccoli boccoli trattengano i primi raggi di tiepido sole e annunciare la primavera!!
Avatar utente
cuarussa
Passero solitario
 
Messaggi: 424
Iscritto il: 08/07/2013, 1:33
Località: Casale (dintorni)


Archivio: Nidi (9)
Files: Schede (6)


Torna a Birdgarden e Nidi artificiali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron